In questi giorni David Allegranti, che normalmente si è occupa egregiamente di cronaca politica, sta portando avanti sulla sua newsletter Il Machiavello (abbonatevi! Bastano 34€ l’anno) una campagna per tenere alta l’attenzione sull’atroce morte di Samuel Paty, professore di liceo sgozzato per mano di folle islamista Ceceno, solo per aver mostrato in classe le vignette su Maometto. Non si tratta, infatti, di limitarsi a condannare l’atroce delitto. Qui è in gioco la libertà di espressione e, soprattutto, il principio della laicità dello Stato. La Francia ha affrontato la sfida di petto, con il Presidente Macron che ha organizzato una toccante cerimonia alla Sorbonne sulle note di “One” degli U2, volute dalla famiglia, e ha pronunciato inequivocabili parole di contrasto al fondamentalismo islamico, in favore dello Stato laico e della libertà di insegnamento, parce qu’en France, les Lumières ne s’éteignent jamais Emmanuel Macron In Italia se ne è parlato pochissimo. I nostri…

Leggi tutto

A noi operatori del diritto è chiaro da tempo che, se vogliamo parlare di “casta” – termine odioso, per il suo richiamo ai proclami populisti – l’unica vera attualmente esistente in italia è quella della Magistratura. Si badi bene, “Magistratura” intesa come corpo, non magistrati intesi come persone, perché, fortunatamente, esistono validissimi e coscienziosi magistrati che svolgono il loro compito con serietà e dedizione. Il potere della Magistratura è oramai fuori controllo per tutta una serie di ragioni che prendono le mosse da mani pulite e dalla scelta di certa politica di risolvere conflitti politici attraverso la magistratura. Qui, trovate uno dei tanti esempi. Se avete voglia di approfondire, seguite “Il Riformista”, dove il buon Sansonetti non smette mai di battersi, evidenziando le storture del sistema giustizia. In ogni caso io vi segnalerò, cammin facendo, le migliori “perle”.

2/2