Partecipazione

Blog di Antonio Stancanelli

13 giugno
0Comments
12 ottobre
0Comments

Malfunzionamenti di FB

Ieri sera avevo scritto un lungo commento sulla bacheca di un Renziano di ferro in merito alle supposte verità su Renzi, con cui si farebbe chiarezza, una volta per tutte, sulle accuse a lui rivolte.

Oggi, quel lungo commento non lo trovo più… questo fb funziona proprio male !

Comunque sia, provo a riassumerlo.

Lusi: pensare che quanto scritto sia una risposta rappresenta un’offesa alla intelligenza delle persone. Scrive Renzi “Non soltanto sono stati presentati tutti i conti della sua campagna elettorale, ma è anche l’unico politico in Italia ad aver mostrato i nomi dei propri finanziatori!”

Ma dove??? Mi si indichi di preciso in quale parte dei mille siti di Renzi sono elencati tutti i finanziamenti di questa campagna delle primarie e, visto che ci siamo, anche quella della precedente da Sindaco. E non mi si dica che l’elenco è quello già dato in pasto ai giornali, perché con quanto già pubblicato non ci si paga nemmeno un 100esimo (e sono stato ottimista) dei soldi spesi sino ad oggi; né che si sta aspettando una riposta ad un quesito rivolto al garante della privacy, perché è dalle primarie da sindaco che ci si nasconde dietro questa foglia di fico: ma quanto è lento questo garante a rispondere???!!!!

Altri hanno cercato di avere risposte, come Mantellini in merito a CL, ottenendo comunicati da campionato mondiale di rigiramento della frittata

La domanda non è un capriccio: chi paga prima, poi comanda, chiedendo il conto. I cittadini hanno quindi diritto di sapere da chi saranno governati.

E poi, giusto per fare un piccolo esercizio di memoria, dov’è la querela minacciata a caldo nei confronti di Lusi? Per essere nuovi bisogna abbandonare  la politica dell’annuncio, retaggio di altri figuri politici e di altre repubbliche.

Fra le accuse rivolte a Renzi c’è poi anche quella di aver tradito la fiducia dei fiorentini. Anch’io lo ricordo bene, perché ero lì presente: il voto alle primarie e alle elezioni da Sindaco fu chiesto con la promessa di occuparsi della città e di non essere a caccia di poltrone. La corsa alle primarie del PD prima della fine del mandato non è certo in linea con una simile affermazione. Si pensasse prima – parlo di ciò che conosco – a dotare Firenze di un Regolamento Urbanistico, visto che si va avanti mettendo toppe a un PRG adottato nel 1993 e approvato definitivamente nel 1997, lasciando il Comune capoluogo, credo unico caso in Toscana, senza un moderno strumento di governo del territorio, nonostante sia obbligatorio fin dalla L.R. n. 5/1995 e quando invece tutti gli altri comuni ne hanno già approvati almeno un paio (dato che alcune previsioni del PRG hanno validità quinquiennale).

Concludo con Totò, “E’ importante sapere le cose, la verità non fa male.  Nel dubbio, nell’incertezza, si tormenta l’anima. Nella vita e nella morte ci sono le cose vere e le cose supposte. Le cose vere mettiamole da parte, ma le supposte, le supposte dove le mettiano?”