Partecipazione

Blog di Antonio Stancanelli

06 novembre
0Comments

Il problema del M5S è che mentire fa parte del loro DNA: le arance di Sicilia.

agrumi-arance-frutta-625x350Il problema della gestione politica del fenomeno 5s è che hanno una capacità di mentire fuori dal comune.

Questa loro caratteristica deriva dal fatto che, essendo una setta – è tanto che sostengo che la “S” nell’acronimo “M5S” sta per “Scientology” – le loro menzogne non vengono mai smentite dai loro adepti, che, al contrario, le diffondono ai quattro venti, fino a farle diventare verità.

Un piccolo esempio stupido per tutti: l’accordo con la Cina per la commercializzazione via aerea delle arance italiane.

La novella grillina narra di un prode Di Maio che prende l’aereo, rigorosamente in seconda classe – vi risparmio il penoso video su Twitter – per concludere un accordo a cui nessuno aveva pensato prima.

E subito gli adepti lo rilanciano, spacciandolo per una genialata, in rottura col passato visto che i Pdioti ( Dio mio: l’ho scritto) non ci avevano mai pensato.

Questo il comunicato del fedele EuroScientologo di turno che, badate bene, si preoccupa subito di reinventare la realtà con frasi ad effetto coniate dagli “strateghi della comunicazione” della setta (leggi: fabbricatori di balle sesquipedali) tipo “con il Pd al governo gli agricoltori non raccoglievano più gli agrumi dagli alberi”, oppure  “Questi sono fatti di cui essere tutti orgogliosi”.

Così, per puro divertimento, non sapendo niente sull’argomento mi sono fatto un giro di un minuto su internet, ritenendo poco credibile che un accordo del genere fosse stato messo su in così poco tempo e, per giunta, da incompetenti totali quali sono gli attuali governanti.

Il risultato è questo articolo del gennaio 2018, quando l’attuale governo di cialtroni, ahimè, non solo non esisteva, ma non era nemmeno immaginabile, da cui si scopre che l’accordo, come pensavo, era stato preparato da tempo dal precedente governo e, evidentemente, mancava solo la firma.

Nessuno degli adepti della setta se ne accorgerà mai e, temo, nemmeno gran parte dei giornalisti, troppo impegnati a correre in soccorso dei vincitori (citando Flaiano).

Per concludere questa chicca, ora, immaginatevi la cosa a parti invertite, con Renzi o Gentiloni che si intestano risultati di altri governi e il conseguente articolo del professorino Travaglio o, peggio ancora, gli agguati alle spalle della corrente avversa dello stesso PD: buona vomitata a tutti!