Partecipazione

Blog di Antonio Stancanelli

17 ottobre
0Comments

Renzi da Floris

Renzi, Di Maio non serio, un premier non scappaNon ho visto la trasmissione. In rete ho trovato questo.

Ho letto che dopo altri giornalisti gli hanno fatto ulteriormente le pulci, come, secondo me, è giusto che venga fatto.

Mi permetto alcune brevissime riflessioni:

1) il divario fra quanto promesso e quanto poi sta facendo questo governo è oggettivamente enorme, perché le promesse erano realmente irrealizzabili. Questa cosa l’ho sentita dire dai membri dell’attuale opposizione in campagna elettorale, ma non ricordo di averla sentita da chi li intervistava. Eppure i numeri erano gli stessi di oggi. Ricordo piuttosto l’assenza di controparti politiche e giornalisti con la sola funzione di “porgere” le domande.

2) Renzi ha correttamente rivendicato il diritto di perdere le elezioni se questo dipende anche dal fatto di aver salvato le persone in mare, facendo bene comprendere che un leader politico non ha il solo compito di assecondare la pancia dei suoi elettori, seguendo i sondaggi, bensì quello di guidarli, secondo una visione di lungo periodo e propri valori etici, anche se questo può significare apparire impopolare e rischiare di non essere rieletto.

3) Come Renzi, credo che gli incentivi vadano dati a chi lavora e a chi crea lavoro, piuttosto che a chi non ha lavoro. Mi spiego. E’ giusto sostenere chi è in difficoltà. Anche il governo Renzi lo ha fatto. Ma se si vuole risolvere il problema della disoccupazione, bisogna favorire la creazione di posti lavoro, detassando il lavoro e l’impresa, piuttosto che istituire sussidi, e dando flessibilità al lavoro, come è stato fatto dal governo Renzi.

4) Il condono fiscale e lo stralcio delle cartelle è altamente diseducativo. Fa risultare coglione chi ha sempre pagato e incentiva a non pagare per il futuro.

5) E’ chiaro che Renzi oramai non può più essere capo di un Governo. L’aggressione mediatica ordita a tavolino a suo danno non lo rende più credibile, nel bene o nel male. Oramai non si discute più del merito, basta dire “… e allora Renzi?”, così come si dice “…e allora il PD?”, senza bisogno nemmeno di chiarire cosa si voglia intendere con quell’ “allora”. Basta buttarla lì, per chiudere ogni possibilità di dialogo nel merito. Ciò non toglie che possa dare ancora molto alla politica italiana.

6) Ancora una volta, occorrerebbe ripartire dalla scuola. E’ lì che si formano cittadini consapevoli; è lì che si danno le basi per attrezzarsi alla vita ed è ancora lì che si spianano le diseguaglianze sociali. Occorrerebbe reintrodurre educazione civica, per non sentir parlar più di governi non eletti, o di organi di garanzia che “non sono stati eletti da nessuno”; aggiornare i programmi di storia, abbandonando un po’ gli Unni e gli antichi  Romani, per giungere all’età contemporanea. Ieri su un account di twitter, vero o finto che fosse, ho letto che Mussolini aveva scritto molti articoli della Costituzione!! In un quiz televisivo i concorrenti non sapevano collocare temporalmente Hitler cancelliere, e fra le possibile opzioni, hanno scelto prima gli anni ’70 del 900!!!

Ci sarebbero molte cose da fare. Questo governo, però, mi sembra guidato da una visione miope di breve periodo e temo che, ancora una volta, saranno gli italiani a pagare il conto alla fine.

13 ottobre
0Comments

Cottarelli

c6db577b-4b3b-4ecc-8250-a9702c3d621a

È iniziata la macchina del fango contro Cottarelli, reo di aver dichiarato che “il re è nudo”, smascherando la non credibilità della manovra di bilancio nei suoi interventi da Fazio.

Sono stati attivati, ancora una volta, i vari siti di presunta controinformazione, satelliti di #Casaleggio e #M5Scientology, ma non direttamente riconducibili a loro, per professare verginità nel caso buttasse male  (stile Trump).

Anche in questo caso va registrato il supporto esterno de #IlFangoQuotidiano.

Scrivono minchiate, sapendolo, al solo scopo di farle condividere dai loro adepti, per far passare il principio che sono tutti uguali e tutti compromessi salvo loro, gli #untidelsignore.

Così, una volta minata la credibilità della vittima di turno, non ci sarà più bisogno di rispondergli  nel merito. Basterà usare le paroline magiche:

#parlaluiche…, #ealloracottarelli

24 settembre
0Comments

Grazie, grazie, grazie!

tnxCari amici, con il giorno del mio compleanno, chiudo  la campagna per Busajo, donando a mia volta, come promesso, il 10% di quanto raccolto.

Vi ringrazio ancora per la vostra generosità e vi prometto che vi terrò informati sulle iniziative di Busajo, in modo che possiate rendervi conto del bellissimo lavoro che fanno.

Presto, mi dicono, sarà completata la guest house: sarebbe bellissimo organizzare una visita, specie se con i vostri bambini e ragazzi.

Nel frattempo, vedrò di organizzare una bevuta ;-)

❤️

20 settembre
0Comments

Buona giornata e buona vita a tutti: I did it all!

Con l’augurio che riusciate ad avere sempre questo insegnamento ben presente.

Perché a volte tendiamo a scordarcelo.

(alzate il volume)

 

 

19 settembre
0Comments

I soldi della Lega: la mia opinione

matteosalvini_ralfMa guarda un po’ se mi tocca fare le pulci all’informazione per difendere Bossi

Il mio giudizio politico sulla Lega è pessimo e ancor più quello su Salvini.

Nonostante ciò credo che, nell’interesse di tutti, occorra fare un po’ di chiarezza. Anche perché quando l’informazione impugna il machete è sempre pericoloso, perché una volta tocca a te, altra volta tocca a me.

Facciamo un po’ di ordine:

1) la condanna è in capo a Bossi e Belsito (tesoriere), non Salvini;

2) Salvini e non altri, ha deciso, però – non si comprende per quale ragione – di revocare la costituzione di parte civile della Lega contro Bossi e Belsito

3) la richiesta di sequestro dei soldi della lega è conseguenza della condanna in primo grado. La cassazione è intervenuta solo per stabilire la correttezza del sequestro;

4) dato che quei soldi non sono materialmente nelle casse della Lega, la prospettiva era di costringere la Procura a tenere monitorate le entrate della Lega, per fermare ogni incasso;

5) invece di fare ciò, pare – ma non ho letto l’accordo – che la Procura si sia accordata per un versamento volontario, che coniugherebbe il vantaggio per la Procura di non andare a cercare i soldi e, dall’altra, quello della Lega ad avere le risorse per agire politicamente.

Sulla base di questi elementi l’accordo mi pare un giusto compromesso, perché, trattandosi di sentenza di primo grado, c’è sempre l’eventualità di una sua riforma e far “fallire” la Lega significherebbe escludere dalla scena politica un partito, solo perché i precedenti “padroni” l’hanno utilizzato come cassa personale, per di più senza avere la certezza del passaggio in giudicato della loro condanna.

Non comprendo, invece, per quale ragioni Salvini abbia ritirato la costituzione di parte civile nei confronti di Bossi e Belsito, visto che avrebbe rappresentato il modo più veloce, e comunque lo strumento, per recuperare i soldi sottratti da Bossi & Friends in danno alla Lega.

16 settembre
0Comments

Maestri di vita

Discorso bellissimo, da fare ascoltare ai nostri ragazzi, e da ripeterci ogni giorno.

Nella speranza di diventare “brave persone” e, possibilmente, vincenti.

12 settembre
0Comments

Qui finisce l’avventura: la farsa dell’Ilva

ilva-taranto-5-1052253Con questa “perla” di paraculaggine il “pirla” chiude la partita #ILVA, travisando il parere dell’avvocatura, per salvare la faccia, ma lasciando in piedi la gara di Calenda.

Nel frattempo, sono stati bruciati svariati milioni e preso in giro numerosi elettori con l’idea del parco giochi, concreta quanto il #biovashball di Grillina memoria.

E avanti così, fino alla prossima improvvida azione di distrazione di massa dalla loro totale incompetenza, in danno delle tasche degli italiani

02 agosto
0Comments

Non siamo tutti uguali: esistono gli ignoranti

bf53816a-fd36-4575-a9d0-4b987de4bb61-532-0000007eba515709Esiste un limite che non possiamo superare, di fronte al quale dobbiamo fermarci, sempre se siamo ancora in tempo: dobbiamo riconoscere una volta per tutte, che non siamo tutti uguali.

Esistono le persone intelligenti e quelle stupide, quelle che hanno studiato e quelle che non lo hanno fatto e, soprattutto, esistono le persone curiose verso il mondo, aperte quindi all’apprendimento, e quelle che nascono “imparate”, che sono e rimarranno “ignoranti”, nel senso etimologico del termine.

Sembra un principio elementare, ma purtroppo mai come di questi tempi  è necessario tenerlo presente.

Purtroppo, infatti, assieme al principio di “autorità” è stato rottamato anche quello della “autorevolezza”, con il risultato di pretendere di considerare le persone tutte eguali.

Così, però, non è. Teniamolo a mente.

Ha ragione il mio amico veterinario che ha apposto un cartello nel suo ambulatorio: “non confondete le vostre ricerche su internet con la mia laurea specialistica in veterinaria”

 

19 luglio
0Comments

Oggi mi è presa così

Quando fai della tua ugola il miglior strumento musicale

21 giugno
0Comments

Buona estate!

summer

19 giugno
0Comments

La nostra sinistra. (Sottotitolo: non si inventa nulla)

I grandi Monty Python, di un’attualità agghiacciante

14 giugno
0Comments
13 giugno
0Comments

Oggi è il mio onomastico: #votantonio

05 giugno
0Comments

Michael J. Sandel

061512_Sandel_Michael_176.jpg

Michael J. Sandel – Harvard Law school

Lo ammetto: è stato un colpo di fulmine!

L’ho scoperto stamani sui giornali, e non riesco a smettere.

Peccato aver da lavorare.

Grandissimo  Michael J. Sandel

28 maggio
0Comments

Ramadan kareem. Un bellissimo messaggio di pace

La compagnia telefonica del Kuwait, Zain, durante il Ramadan, si è inventata questo bellissimo spot per la pace.

Ramadam kareem!

28 maggio
0Comments

Giustizia amministrativa, norme e amministratori. Il mio modesto pensiero

63696e58-cce1-430f-95e9-684d8a0a731c-792-000000da00392b22

Leggo tanti commenti idioti, anche sui giornali: la soluzione non è la riforma della giustizia amministrativa, ma sfoltire la giungla normativa e, soprattutto, introdurre un valido sistema di formazione e selezione degli amministratori pubblici.

Non vi basta essere divenuti un paese succube delle Procure, ora volete anche la dittatura dei burocrati della pubblica amministrazione?

22 maggio
0Comments

nazi vegani (cit.)

22 maggio
0Comments

Definitivo!

ukip-movimento-cinque-stelle-perdere-fondi-europei-orig_mainE con questa analisi spietata di Christian Rocca (qui trovate tutto l’articolo), direi che con il M5S possiamo chiudere.

“I 5 stelle sono un progetto politico eversivo, e come tale andrebbe affrontato, perché è nato con l’idea di smantellare la democrazia rappresentativa e di sostituirla con una grottesca democrazia diretta, anzi eterodiretta da una srl milanese. Sono un movimento antidemocratico e anticostituzionale, anche se Grillo e i suoi, al contrario di Gianroberto Casaleggio, potrebbero non esserne consapevoli, perché sono quel genere di ignoranti così ignoranti da ignorare soprattutto le cose che ignorano”

Vostro

A.

22 marzo
0Comments

Kubica: campione di vita

2014_Rallye_Deutschland_by_2eight_8SC0282

Robert Kubica
Foto: Stefan Brending, Lizenz: Creative Commons by-sa-3.0 de

Il Corriere ci racconta la storia incredibile di un grande campione, Robert Kubica e di come sia stato costretto a “riprogrammarsi” dopo l’incidente.

Una grande lezione di vita sulla potenza dei nostri pensieri, che noi, fortunati, possiamo apprendere senza nemmeno dover sopportare tutto quel dolore.

Sempre vostro.

A.

25 gennaio
0Comments